Stampa

Corri Fregene

Scritto da Francesco Accorsi. Postato in Podismo

Fregene con il patrocinio del Comune di Fiumicino ha ospitato, Domenica 12 Febbraio 2017, la terza edizione della Corri Fregene; corsa che presenta notevoli cambiamenti dalla prima edizione.
Dai 10 km classici si arriva ad un percorso di ben 18 km, strumentale per la preparazione della Roma Ostia, prevista per il 12 marzo 2017.
Il cambiamento del kilometraggio della gara è anche apprezzato dai runnners. Si registra infatti un’affluenza di quasi 1.500 podisti provenienti da tutto il Lazio.

Le condizioni metereologiche si rivelano dalla nostra parte, un cielo grigio chiaro ci accoglie a Fregene e ci

tiene compagnia per tutta la gara. Se ci fosse stato troppo sole avremmo avuto bisogno della crema solare e perché no anche di un bel bagno al mare per rifocillarci nel post gara. Alle 9.30 si parte il percorso si snoderà tutto dentro la parte cittadina di Fregene soltanto dal 12 km fino al 16km si vedrà il mare.

I primi 2km sono stati difficili da correre. Le dimensioni ridotte delle strade e la grande presenza di runners hanno impedito che si snodasse per bene il serpentone degli atleti. Ma tra una sgomitata ed una sana chiaccherata il peggio è passato. Superato il caos iniziale, le strade che calpestiamo sotto i nostri piedi si sono allagarte ed hanno facilitato anche la nostra corsa.

Durante la corsa ammiriamo le ville e le piazze che nei mesi estivi brulicano di sicuramente di persone. Dal 10 km fino al 12 siamo circondati ad ogni lato della strada da caratteristi ristorantini di mare. Ma ora c’è il lungomare ad attenderci. Si inizia a sentire il profumo del mare e della sabbia.

Il lungomare è ora terminato e si ritorna a correre per le strade di Fregene, ma il più è fatto. Mancano solo gli ultimi 3km. Al 17.5km si ripercorre il viale dal quale siamo partiti ed il traguardo rosso, che alla partenza ci siamo lasciati alle spalle, oramai è vicinissimo. Nell’immediato post gara ci attendono l’ormai tradizionale ed immancabile nonché buonissimo ciambellone e thè caldo preparati dalla nostra cara Tullia.

Si ricorda ai lettori che alcuni nostri atleti non sono soltanto podisti ma anche esperti tiratori di calcio, temuti soprattutto nei calci piazzati dalle brevi distanze; infatti, nel post gara molti di loro si sono cimentati con notevoli successi in una sfida di calci di rigore organizzata da uno sponsor della corsa.

Superlativo è stato, inoltre, anche il momento del pranzo al ristorante Archetto di Fregene dove alcuni di noi si sono intrattenuti fino a tardo pomeriggio. Ora la prossima avventura podistica è il 26 febbraio, con la X Milia che si terrà nel quartiere di Tor Vergata. Buone corse e Forza A.s.D. Villa De Sanctissssssss!

Share
UA-18488374-1