Stampa

Corriamo al Collatino

Scritto da Francesco Accorsi. Postato in Podismo

12 Marzo 2017. Ricorderemo questo giorno per la quantità di pioggia che è caduta dal cielo. La pioggia è stata la protagonista della gara. Millimetri e millimetri di precipitazioni si sono abbattuti sui nostri corpi da tutto il pregara fino al quarto chilometro.
L’undicesima edizione della Corri per il Collatino non si è fatta intimorire dalla pioggia ed ha raccolto un numero importante di adesioni da tutte le società. Ovviamente ha aiutato anche la vicinanza della Roma Ostia. Studi scientifici dimostrano, infatti, che

ci sono benefici a correre una 10 km prima di una mezza maratona. Palpabile era la tensione tra gli atleti che, considerate le considerazioni atmosferiche, avevano paura di compromettere la presenza alla Roma Ostia 2017.
Fonti ufficiali ci avvisano che la distanza del percorso è di 9.8km. Alle 9.30 siamo tutti schierati dietro lo start bagnati fino al midollo. I più coraggiosi indossano soltanto un pantaloncino corto ed una maglietta a giro maniche. Si parte ed i primi chilometri si svolgo interamente tra le strette vie dei nuovi appartamenti costruiti sulla Collatina e dell’auchan del Collatino.
La pioggia continua a scendere ma noi non molliamo dirigendoci a tutta birra verso il Parco di Villa dei Gordiani. Questo percorso lo conosciamo e molti di noi si allenano spesso in queste zone. Il parco di Villa dei Gordiani per fortuna non è solo fanghiglia, con le dovute attenzioni si riesce a correre abbastanza bene e veloci.
Usciti dal parco ci aspetta la salita che ci porta nelle vicinanze della stazione ferroviaria. Salita molto in pendenza che ha dato filo da torcere a molti. Ma gli altri atleti che scendono la stessa salita dall’altra corsia della strada ci infondono coraggio.
Siamo giunti a più di metà gara. Soltanto tra pochi chilometri scopriremo che questo anno il percorso è diventato più corti di 800metri. Si continua a spingere forte, seppur i continui tratti in salita e discesa non ci abbandonano.
Dopo essere passati sotto il garage chiuso dell’Auchan ci aspetta l’ultimo tornante in salita. Per fortuna la gente al ciglio della strada ci incita a continuare ad andare forti, perché manca poco al traguardo. Manca veramente una manciata di metri al traguardo.
Dopo averlo raggiunto la prima preoccupazione è prendere un po’ di thè caldo ed infilarsi subito sotto la doccia. I nostri atleti hanno concluso un’altra avventura, sfidando delle condizioni atmosferiche veramente avverse. Ma la loro battaglia non finisce qua. Bisogna rimanere concentrati e raccogliere le forze perché in vista della Roma Ostia di domenica prossima.
Ed anche questa volta possiamo esclamare l’A.s.d. Villa De Sanctis c’èèèèèèèèèèèèèè! Buone corse e non mancate per nessun motivo alla Roma Ostia, il 12 Marzo 2017!

Share
UA-18488374-1